Gruppo - Jam Pepper

JAM PEPPER

Provenienza Treviso e dintorni

Repertorio rock esclusivamente degli Red Hot Chili Pepper

Nell’aprile del 2004 ad Ivano Zambet, Enrico Varnier e Luca Gervasio nasce l’idea di dedicare un tributo ad una band che ha dato molto alla scena musicale e al Rock: i RED HOT CHILI PEPPERS. Il progetto viene proposto al batterista Marco Gajo che lo accetta con vivo entusiasmo. Le varie esperienze live e di studio maturate negli anni con i gruppi Still Life Project, Superhero, Kashmir e Neozona portano i Jam Peppers a trovare da subito il giusto affiatamento. Un Groove accattivante ed una energica esecuzione live sono caratteristiche fondamentali per proporre le sonorità crude ma efficaci delle canzoni della band californiana più spettacolare del secolo

Marco Gajo (Gaio)
Batteria e cori

Batterista per vocazione e sballato di natura, lo potete facilmente riconoscere, anche al buio, per il particolare luccichio che emette la sua testa dovuto al colore dei capelli, particolarità quest’ultima che gli amici enfatizzano spesso assieme alla lunghezza del suo p….
In genere quando non sta suonando lo potete trovare imboscato in taverne malfamate e sconosciute. Ama smisuratamente le belle donne e la libertà e se gli offrite da bere diventerà il vostro miglior amico per una sera.
Comincia a suonare piccolissimo con i mestoli e le pentole fino a quando mamma e papà Gajo non lo mandano a cagare per l’enorme scassatura di coglioni provocata.
Da sempre siede dietro ai tamburi degli “Still Life Project”, con i quali ha girato mezzo mondo in cerca di fama, ricavandone invece un fegato grosso come quello di un toro per le frequenti bevute sostenute ai concerti. Quando comincia a suonare si estranea dal mondo e scarica tutta la sua energia sul pubblico attraverso il legno della batteria. Il suo motto è “al mio segnale scatenate l’inferno” frase che ripete di frequente ai musicisti con i quali suona. Grande appassionato di CHARLES BUKOWSKY ama metterne in pratica anche la filosofia di vita. Se doveste trovarlo con un Kilt scozzese addosso non fateci caso e soprattutto non chiedetegli se porta le mutande……la risposta sarebbe troppo scontata. See you on the road.

 

IVAN ZAMBET voce

La forte passione per la musica porta Ivano ad acquistare la prima chitarra elettrica all’età di 14 anni. Deciso ad approfondire la conoscenza dello strumento si iscrive alla scuola di musica “Toti Del Monte” dove, grazie ai Maestri Olivotto e Fantino, impara ad amare anche la chitarra classica. Parallelamente continua lo studio personale della chitarra elettrica ed inizia a suonare con le prime rock band.
Le diverse esperienze corali e lo studio del solfeggio cantato lo portano inoltre ad apprendere le diverse sfumature e impostazioni della voce nonché a conciliare il canto con l’esecuzione strumentale.
Nel 1994 entra a far parte del gruppo Neozona nelle vesti di chitarrista e corista. Autore delle musiche e dei testi delle loro canzoni incide nel 1999 il cd di brani inediti “Neozona”. Con i Neozona vanta numerose serate live e concorsi di fama nazionale quali Sanremo Rock, Ritmi Globali e Rock Targato Italia.
Nell’Ottobre del 2001 lascia i Neozona per iniziare una nuova avventura come cantante solista e chitarrista dei “Kashmir”. Anche con questi non mancano le numerose serate dal vivo che consolidano la sua maturità di musicista.
Nell’Aprile del 2004 per scherzo nasce l’idea di un gruppo tributo ai grandi Red Hot Chili Peppers. Il resto … si

vedrà.

 

Luca Gervasio
Chitarra, didjeridoo e cori

E’ ascoltando Brian May dei Queen che si innamora della chitarra e decide d’imparare a suonarla. Comincia da autodidatta e frequenta successivamente un corso di musica presso l’oratorio di Pare’ di Conegliano dove impara il solfeggio e la diteggiatura dei primi accordi.
Deciso a perfezionarsi continua gli studi presso la scuola Jam’s di Conegliano dal maestro Francesco Boldini (chitarrista di Ron e Gianluca Grignani) con il quale studia armonia per 3 anni ed impara soprattutto il Blues, genere al quale è molto legato.
Nel 2000 entra a far parte degli “Excite”, band che propone rock covers al femminile. Dopo due anni di concerti nei locali del trevigiano il gruppo si scioglie e Luca si dedica nuovamente allo studio della chitarra: è la volta del jazz. E’ grazie agli insegnamenti di Lino Brotto che impara la tecnica dell’ improvvisazione. Poco più tardi viene contattato dal chitarrista e cantante Ivano Zambet con il quale fonda il gruppo rock “Kashmir”. Nel frattempo continua gli studi approfondendo il country di Albert Lee e Steve Morse.
Nel 2003 inizia a suonare il Didjeridoo (strumento a fiato australiano) che utilizza ben presto nella band. Dopo altri due anni di duro lavoro e con un buon bagaglio di esperienza fonda con Ivano alla voce, Enrico Varnier al basso e Marco Gajo alla batteria i Jam Peppers.
Le sue influenze musicali: Jimi Hendrix, Stevie Ray Vaughan, Steve Vai, Frank Zappa, Santana, Jeff Beck, Albert Lee, Steve Morse, Tom Morello.

 

Enrico Varnier (Chicco)
Basso e cori

Il basso elettrico entra a far parte della sua vita quando all’età di 15 anni decide di dare “voce” alla sua passione musicale creando, insieme ad alcuni amici, il gruppo heavy metal “Screw Loose”. Con loro suona per 5 anni covers degli Iron Maiden, Ozzy Osbourne e Black Sabbath in diversi pub e feste paesane. Nello stesso periodo collabora con un gruppo di musica leggera e dai 20 ai 22 anni suona in alcune rock band della zona.
Nel 1999 nascono i “Superhero”, il repertorio del gruppo spazia dal rock melodico, al progressive degli anni 70-80-90. Nel frattempo dal 2001 al 2002 entra a far parte dei “Neozona”, gruppo che propone canzoni inedite e partecipa a numerosi concorsi nazionali tra cui Sanremo Rock, Rock Targato Italia e Ritmi Globali.
Dopo anni di studio come autodidatta decide di perfezionare la tecnica “Slap” presso la scuola di musica di Sacile. Insieme agli amici ed ex componenti degli “SCREW LOOSE” forma nella primavera del 2002 il trio “3G” (il nome vi ricorda qualcosa?) con il desiderio di suonare brani strumentali. Attualmente continua la collaborazione con i “SUPERHERO” e i “3G” ed inizia l’avventura musicale con i “JAM PEPPERS”.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna